Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

20140818_132613~2

Gli gnocchi sono molto diffusi in tantissimi paesi del mondo e possono presentare delle piccole differenze sia per forma che per ingredienti, ma sostanzialmente si tratta di piccoli pezzi di impasto, di solito a forma leggermente affusolata, tendenzialmente tondeggiante, che vengono bolliti in acqua e conditi con diverse salse.

Quella degli gnocchi è una ricetta antichissima e la loro preparazione può prevedere l’impiego di vari ingredienti come le patate, farina di frumento, farina di semola, pane raffermo e vari tipi di verdure. In Italia la ricetta più diffusa per la preparazione degli gnocchi è quella degli gnocchi di patate

Possiamo ottenere diverse varietà di gnocchi di patate attraverso l’impiego di “coloranti” naturali come gli spinaci, la bietola, lo zafferano, la zucca ed il nero di seppia.

Ingredienti:

– 1 Kg di patate circa, qualche grammo in più non guasta;

– 300 gr di farina tipo “00” miscelata con una spolverata di farina di semola di grano duro;

– 1 uovo.

Primo passo per la preparazione degli gnocchi di patate è quello di bollire le patate. La scelta delle patate è importante per cui per la preparazione degli gnocchi è consigliato l’uso di patate a pasta bianca, perchè sono farinose e molto ricche di amido e quindi adatte per tutti i composti morbidi a base di patate.  Poichè la purea ottenuta dalle patate a pasta bianca è meno liquida la quantità di farina utilizzata sarà minore, e questo consentirà di ottenere un prodotto migliore che ha un gusto unico di patate.

Lavare accuratamente le patate con la buccia, dopodiché le mettiamo in un pentolino con abbondante acqua e portiamo ad ebollizione.  Una volta che risulteranno morbide alla prova forchetta, le tiriamo fuori dall’acqua e spelliamo le patate e le inseriamo in uno schiacciapatate in modo da ottenere la purea.

Sul piano di lavoro disponiamo la farina a fontana, al centro l’uovo e la purea di patate e cominciamo ad impastare fino ad ottenere un composto morbido e compatto. Bisogna impastare velocemente per evitare di ottenere un impasto colloso e possibilmente quando le patate sono ancora tiepide, perchè il calore favorisce l’assemblaggio di tutti gli ingredienti in modo omogeneo.

 

L’impasto ottenuto deve essere lavorato subito, per cui infariniamo leggermente il piano di lavoro. Tagliamo il primo filone di pasta, che deve avere uno spessore di circa 2 – 3 cm ed iniziamo a tagliare dei piccoli cilindri, avendo cura col coltello di creare un leggero incavo all’interno, oppure utilizzare un’arriccia – gnocchi, la quale deve essere infarinata tra le fessure. Procediamo alla realizzazione dei nostri gnocchi fino all’esaurimento dell’impasto e lasciamo riposare per una ventina di minuti circa e non oltre, altrimenti potrebbe formarsi una eccessiva crosta esterna e rimanere molto molli all’interno, oltre ad assumere una colorazione scura.  Al contrario, l’immediata cottura degli gnocchi potrebbe provocare la cosiddetta “colla decisiva” che rovinerebbe la pietanza.

 

Prima di immergere gli gnocchi in acqua bollente ed adeguatamente salata, bisogna eliminare la farina in eccesso, scuotendoli per bene. Gli gnocchi di patate sono cotti non appena salgono in superficie. Bisogna evitare di scolarli in uno scolapasta, in modo da non ammassarli e far perdere la loro forma, per cui bisogna munirsi di un colino forato ed adagiarli nella pentola in cui è pronto il condimento; mantechiamo a fiamma moderata per qualche minuto e serviamo i nostri gnocchi caldi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
Scegli la tua lingua
Categorie
Archivi